Antivaxers – Stupidity War – Supereroi per l’Honestà

Gli Antivaxers e gli Agents Of S.H.I.E.K.I.M.I.K.E. la faranno pagare a chi viene pagato da Big Pharma!

Non fatevi trarre in inganno: Antivaxers – Stupidity War è il titolo del nuovo fumetto scritto e disegnato da Pierz, ed edito da Prospettiva Globale.
Sebbene il mondo fumettistico ci abbia abituati da anni al concetto di Multiverso e abbiamo visto i nostri eroi anche in variante “scimmiesca” in Marvel Apes, non stiamo parlando di un nuovo fumetto Marvel!
Questa è una variante dei nostri eroi non-Marvel, e idiota. Più idiota, intendo. A livello GomBlotto1!!11 per capirci.

Il volume si apre con una prefazione di Michelangelo Coltelli, fondatore di BUTAC (Bufale Un Tanto Al Chilo). Breve ma incisivo, riassume con chirurgica precisione il valore dell’albo quando in chiusura suggerisce di collocarlo nella categoria “divulgazione” e non sottovalutarlo come un semplice fumetto.

Antivaxers – Stupidity War:  quando la realtà supera la fantasia.

Il fumetto ci presenta degli eroi complottisti e ottusi: Tonino Stacqua, un multimiliardario arricchitosi con l’omeopatia, Ritardathor, un Dio convinto che la terra, la luna finanche il culo di Scarlett Johansson, siano tutti piatti, Capitan Antitetanica, un soldato partito volontario, antivaccinista e sciachimichista, e altri che non vi sto a nominare perché è già troppo così.

Gli Antivaxers e gli Agents of S.H.I.E.K.I.M.I.K.E la faranno pagare a chi è pagato da Big Pharma.

Farebbe sorridere se l’ingresso dei personaggi chiave non fosse preceduto da veri articoli di giornale, che ci raccontano la scelleratezza di chi, in questi anni, ha attribuito ai vaccini correlazioni inesistenti. Nonostante l’evidenza e le testimonianze dimostrino l’importanza di vaccinarsi, le ipotesi di complotti e macchinazioni da b-movie fantascientifico reggono e un buon numero di persone rifiuta il vaccino e rigetta la scienza. Quel che è peggio è che costoro lo fanno mettendo a repentaglio la vita dei propri figli, e di chiunque li circondi.

Se avete visto Avengers Infinity War potete immaginare quale possa essere il finale di una parodia che vede come protagonisti degli eroi con il superpotere di diffondere anticultura, odio, paura, e disinformazione. Tethanos, un nome una garanzia, è in possesso del potentissimo Guanto dell’Impedito, e non ha paura di usarlo.

Alla fine non ci saranno vincitori, ma solo vinti e vittime dell’ignoranza più becera.

Molto più che semplici fumetti.

A stento so tenere in mano una matita, quindi sarebbe quantomeno ridicolo che, proprio io, mi pronunciassi in materia di disegno, sebbene abbia trovato lo stile gradevole e i richiami alla saga di casa Marvel azzeccati e ben fatti.

Quello che mi ha lasciato più da riflettere è altro: sono dell’idea che tutto sia utile per fare divulgazione e che, qualsiasi sia lo strumento in nostro possesso, se si ha l’opportunità di smuovere le coscienze e far riflettere è giusto farlo.

È quantomeno singolare notare come, soprattutto negli ultimi anni, l’onere di fare informazione sana e verificata sia sempre più compito di strumenti non convenzionali. Graphic novel come questa o come “La fine della ragione” di Roberto Recchioni, si caricano dell’annoso compito di essere voci fuori dal coro, che tentano di riportare alla ragione coloro che di ragioni non ne vogliono sentire. A loro modo, con il loro linguaggio a volte sarcastico e, quando serve anche un po’ cinico, sono un barlume di speranza a cui aggrapparsi di fronte all’incapacità comunicativa degli strumenti convenzionali.

Ed è guardando a questo genere di opere che mi capita di sperare che l’Honestà passi di moda, e torni in auge un po’ di sano raziocinio.

Ricapitolando:
ANTIVAXERS stupidity war
Edizioni Prospettiva Globale
Scritto e disegnato da Pierz
Prefazione di Michelangelo Butac Coltelli
112 pagg, 14,8×21 cm, b/n
ISBN: 9788897663348
All’Honestissimo prezzo di 7€

Commenti
Caricamento...