Mente Digitale

The Walking Dead – Davvero vi lamentate della nuova season premiere?

Tempo di Lettura: 2 minuti

[notification type=”alert-warning” close=”false” ]ATTENZIONE, L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA PRIMA PUNTATA DELLA SETTIMA STAGIONE DI TWD![/notification]

Riporto un pensiero formulato da Raffaella dopo aver letto su Facebook di persone indignate per l’eccessiva violenza nella puntata in questione. Lo riporto perché mi trovo d’accordo al 100% con lei e trovo questo episodio un capolavoro di maestria, sia dal punto di vista registico che di recitatzione.

The Walking Dead” season premiere: Ma seriamente? Seriamente ci si sta lamentando della troppa violenza in una serie dramma/horror? O si è semplicemente offuscati dalla morte di uno dei più amati? Questo episodio è stato spettacolo puro! Finalmente un episodio degno di questa serie, un episodio di pathos, suspence e tanta sofferenza; sì, perché è questo quello di cui abbiamo bisogno. L’uscita di scena dei personaggi ai quali si è più o meno affezionati, fa parte dell’intrigo e della bellezza di una storia, se l’uscita è sensata e posta nel modo giusto come qui.

La tristezza e lo shock, rientrano in tutte quelle emozioni che alle fine porteranno una serie a restare per sempre impressa nella mente di chi guarda. Conoscete una serie drammatica, di spessore, in cui arrivano tutti vivi alla fine? Avrei potuto capire questo tipo di critica se avessero fatto ricorso ad un abuso di violenza, quella violenza fine a se stessa che invece di ingrandire sminuisce, ma non è questo il caso. In questo episodio ci sono solo due momenti critici, che per giunta sono brevi, ma sono così caratteristici (Abraham e il suo “Suck my nuts!” e ancora di più l’ormai famoso occhio di Glenn fuori dall’orbita) e l’attesa che porta a questi momenti è così piena di ansia e tensione, che ecco che diventano memorabili.

E Negan? Sperando di non esser smentita in futuro, direi che siamo di fronte ad uno dei migliori villain di sempre. La sua faccia, la sua mimica, le sue frasi topiche, il suo look, Lucille, tutti elementi semplicemente perfetti per caratterizzare al meglio il cattivo di turno. E quanto malvagi si può essere per mettere un padre di fronte alla scelta di tagliare il braccio al proprio figlio (un po’ c’ho sperato) o far morire tutti? OMG, I loved it!

Ma che poi pensateci, è una fottuta serie che parla di zombie e sopravvivenza, cosa cazzo vi aspettavate di vedere? Se non siete abituati, e non sapete apprezzare, un certo tipo di contenuti… be’, state guardando la serie sbagliata. Tornate a guardare Grey’s Anatomy, PUSILLANIMI!

Condividi

William J.

Ho aperto Mente Digitale nel 2006 e mi rappresenta in ogni sua trasformazione. Dirigo una web agency milanese, colleziono fumetti, seguo anime dai tempi dei vecchi robottoni e divoro serie tv in lingua originale. Su Lega Nerd sono autore di livello 36, con più di 300 articoli pubblicati. La frase che preferisco è: "La cultura è il nostro passaporto per il futuro. Il domani appartiene alle persone che si preparano oggi" - Malcom X