Intervista a Russell Hodgkinson, Doc di Z Nation

Una decina di giorni fa Russell Hodgkinson, l’attore che interpreta Doc in Z Nation, ha acconsentito a rilasciarmi un’intervista e come di consueto ho chiesto a voi utenti (sul blog e sulla nostra pagina Facebook)  di porgergli le vostre domande. È stato davvero gentilissimo, ma bando alle ciance, passiamo subito alle risposte.
Sotto la risposta in italiano (in azzurro) trovate quella originale in americano.

A fine articolo trovate anche i saluti che l’attore ha (a modo suo e con l’utilizzo di malefiche tecnologie di traduzione) mandato ai fan italiani che leggono Mente Digitale. 🙂

 

Thomas Valbusa (Z Nation – Italian Official Group): Russell, tu hai interpretato Doc su Znation nella prima e nella seconda stagione, e adesso anche nella terza.  Ti piace interpretare questo personaggio?
-Certo, mi piace ogni aspetto di Doc. Mi piacciono il suo senso dell’umorismo e il suo fare rilassato, il suo ottimismo e la sua lealtà’ verso il gruppo.

Che cosa provi mentre stai girando l’episodio?
-Non e’ bellissimo girare scene all’aperto quando la temperatura tocca i 100 (fahrenheit , ndr) , ma generalmente ci divertiamo.

Perché hai accettato di interpretare proprio Doc?Grazie mille, sei fantastico. Ciao ciao
-quando non sei famoso non puoi permetterti di scegliere i tuoi ruoli, tendi ad accettare qualunque offerta. Questa e’ la prima volta che mi e’ stato offerto un ruolo permanente in una serie tv perciò’ dire si’ e’ stato facile, anzi , dannatamente facile!

Stefano Stagat (Mente Digitale):  L’idea della epifania zombie, a chi è venuta?

L’epifania zombie? Dev’essere stata un’idea di Karl Schaefer e Craig Engler, sono loro i cervelloni dietro la serie. Karl e’ il produttore esecutivo.

Francesco Nibali:  Vi siete resi conto dell’aumentare del livello qualitativo della serie di puntata in punta sia come storia che riprese? Aggiunta di Mente Digitale: l’aumento della qualità è evidente, è proporzionale al numero di telespettatori o era comunque già prevista una crescita simile della trama e dei personaggi?

Leggi anche:  Intervista a Margherita Hack [VIDEO]

Si’, la serie e’ migliorata col tempo. La terza stagione sarà’ bellissima, abbiamo un cast e una troupe fantastici e anche gli autori stanno dando il loro meglio assoluto. Siamo diventati un meccanismo ben oliato. Lo show sta prendendo una certa piega ma lascia ancora grande spazio a sviluppi in direzioni differenti.

L’intervista continua dopo la fotografia.

doc russel hodgkinson z nation

Daniele Mariani (Lega Nerd Milano): “Secondo te, qual è l’ingrediente che contraddistingue Z Nation dalle altre serie tv a tema zombie”?

Penso l’ingrediente principale sia l’intesa fra noi del cast. E la creatività’ degli autori e gli addetti al trucco ed effetti speciali ci permettono di introdurre nuovi tipi di zombie mai visti prima.

William J. (Mente Digitale): Cosa ti piace di più del tuo personaggio e cosa meno?
Cio’ che più’ mi piace in Doc e’ il suo senso dell’umorismo, ciò’ che mi piace di meno la sua igiene personale

Hai ricevuto nuove proposte dal grande cinema? Le meriti senza dubbio!
Recitero’ nel sequel di ‘Star Leaf’ , un sci-fi film uscito l’anno scorso. Non credo si tratti di grande cinema pero’ , e’ un film indipendente a basso budget, ma molto divertente.

Diecimila riuscirà a scopare?
Riguardo alla verginità’ di 10K un commento da parte mia mi sembrerebbe inappropriato 🙂

Cos’hai pensato la prima volta che hai letto una sceneggiatura di Z Nation? E quando hai letto la prima volta il background del tuo personaggio?
Il background del personaggio mi e’ piaciuto fin da subito. Sebbene non sia mai stato un fan del genere zombie, mi piace molto il modo in cui e’ affrontato in ZNation. E mi piace il fatto che mettiamo un elemento di commedia nell’apocalisse.

Fra attori siete amici anche in real life? Vi vedete, grigliate o uscite insieme?
Ho sviluppato amicizie con il resto del cast e gran parte della troupe. Viviamo tutti a Spokane mentre si gira la terza stagione quindi ovviamente facciamo party , grigliate e altre attività’ estive tutti assieme. Mi vedo con Keith Murphy più’ di ogni altro, abbiamo simili interessi ed esperienze. E’ un grande, ci divertiamo un sacco.

Ci sono eventi in programma sul territorio italiano, così da avere modo di conoscerti personalmente?
Sono spesso a eventi Comic Con e conventions Walker Stalker ma non sono al corrente di alcun evento in Italia al momento, o almeno niente di certo.

Potresti dire ad Anastasia Baranova (aka Addy Carver) che la amo? <3
Nessuna risposta, sad 🙁

Leggi anche:  The Walking Dead - Davvero vi lamentate della nuova season premiere?

Dai, ci provo, facci un piccolissimo spoiler in anteprima sulla terza stagione!
Spoilers? Nella terza stagione vedrete un po di più’ Lucy, la piccola figlia di Murphy, e verranno introdotti nuovi tipi di zombie

Viaggiando con la fantasia, secondo te se dovesse verificarsi un’epidemia zombie, si diffonderebbe come nel cinema o riusciremmo a contrastarla prima dell’apocalisse? Perché? Nel caso: quale sarebbe la tua arma preferita?
Cosa succederebbe in caso di epidemia zombie? Non sono la persona più’ adatta cui chiedere: mi distruggerei di [ Z Weed ] e farmaci psicoattivi prima che la situazione diventi troppo incasinata.

Ora che è “uscito dalla tana”, il cittadino Z avrà più spazio in futuro?
Sicuramente daremo più’ spazio a Cittadino Z

Ti sei ispirato a qualche personaggio del cinema per interpretare Doc?  Chi sono i tuoi miti di sempre?
Non e’ che abbia veri e propri idoli nel mondo del cinema. Ogni individuo e’ unico. Io provo ad attingere da parti che ho già’ in me stesso, usando i miei punti di forza e le mie debolezze per creare un personaggio coinvolgente. Sono sicuro che la mia comicità’ sia stata influenzata da tutti quegli attori caratteristici con cui sono cresciuto.

Ciao Russell, grazie ancora per la disponibilità. Continua così, che sei il mio personaggio preferito. INTERVISTA EPICA!
Buona apocalisse!

Vi è piaciuta l’intervista? Seguite Z Nation? Cosa ne pensate? Ditemelo lasciando un commento!