Mente Digitale

Vero Ma Strano News! #27

 Tempo di Lettura: < 1 minuto

Questo articolo è stato letto 1 195 volte

Il bello e il brutto della tecnologia.

 

No, dai, in realtà il bambino era stato rapito quando aveva solo 3 anni, nel 2001, e di lui si erano perse le tracce.

Da quest’anno, la tecnologia dell’intelligenza artificiale è stata introdotta per assistere le operazioni contro la tratta di esseri umani. La tecnologia di visione artificiale è stata adottata per simulare modelli di trasformazione dei volti umani con la crescita o l’invecchiamento, spiega Li Xin, esperto di Tencent. La coppia ha fornito il maggior numero possibile di immagini del loro bambino per facilitare l’apprendimento automatico, e il sistema ha prodotto quasi 100 possibili indizi. La squadra speciale, formata per indagare sulla vicenda, in breve tempo ha individuato un giovane nella città di Yunfu il cui volto era compatibile con il modello elaborato. Dopo un test del DNA, si è scoperto che si trattava proprio del bambino rapito.

Fonte: MeteoWeb

Per vedere altri “Vero ma strano” seguite il progetto sui social!
Qui su Mente Digitale ci rivediamo fra sette giorni con un’altra vignetta inedita inerente a una curiosità scientifica/tecnologica!
E ricordate: la verità è sempre strana; più strana della finzione!

Condividi

Tommaso Scandola

Sono un fumettista e illustratore di Verona, ma vivo a Milano. Mi interessano tutte le arti visive, la storia e l'archeologia e la scienza in generale. Da buon nerd, divoro libri, fumetti, film, documentari e serie tv come se non ci fosse un domani.

Lascia un commento