Internet non è solo un veicolo: è condivisione del sapere. La rete è innanzitutto un concetto filosofico

La Luce di Arda

Tre Poesie per le Forze del Bene

Bentornati, amici e amiche di Mente Digitale, oggi vi propongo un nuovo tris di poesie dedicate ai personaggi e alle razze del magico mondo di Arda, creato dall’incredibile penna del Maestro J.R.R Tolkien.

Questa volta però, non parlerò degli orrori creati dal crudele Melkor, bensì di tutto ciò che è bello,buono e sincero ed è devoto al Grande Dio Eru Iluvatar. Ma basta con le parole, vi lascio a questi nobili e meravigliosi eroi.

Buona Lettura 

In piedi dinnanzi al Male!

Farcela

I prodi figli di Durin

Liscio la mia barba nera

Qui si decide la nostra esistenza intera

Il Re sotto la montagna tornerà

La stirpe di Durin i suoi fasti rivedrà

Una lacrime dai miei occhi esce di nascosto

Mentre l’ascia pulisco e metto a posto

I miei compagni lo Stregone e il mezzo uomo dormono

Leggi anche:  UN UOMO

Ma le mie ambizioni il sonno impediscono

A Erebor devo tornare

Il mio popolo vuole tornare a scavare

Magnificenti gioielli vuole ancora creare

La lussuria dell’oro vuole ancor provare

Degli Elfi non ci possiamo fidare

Guardo il nostro nuovo arrivato

Per questa avventura non mi sembra adatto

Rido sottovoce per il loro sonno non disturbare

Chi sono io per giudicare?

I Nani la loro vita ancora una volta potranno amare

Bolg pagherai per i crimini di tuo padre

Farò tagliare le vostre mani ladre

Il sonno sta vincendo, devo dormire

Penso alla mia antica casa, per lei potrei morire

Il Re sotto la Montagna

Il cammino da seguire

In difesa del Bene

È il cammino da seguire

È il non voler morire

Leggi anche:  Timeless Love Songs

Di Arnor sono i discendenti

In Eru sono devoti e credenti

Protettori dei più deboli

Non cedono e mai sono labili

Il loro arco miete Orchi selvaggi

E abbatte Warg malvagi

Ricordano il loro passato

Articoli correlati

I dubbi che hanno scavalcato

A Elendil hanno giurato fedeltà

Gloria alla defunta maestà!

Gli Haradrim affronteranno

Contro i Figli di Rhun combatteranno

Di nani e elfi hanno l’approvazione

Elessar a loro darà una nazione

Ma ora vi è un cammino da seguire

Verso il progredire

Sono i raminghi, alti e maestosi

Fieri e virtuosi

Che sia Aragorn

O Granpasso

Lui il suo popolo salverà

Elessar

I cinque

La Saggezza incarnata

Un lampo di magia arriva nella Terra di mezzo

Leggi anche:  La battaglia delle Termopili

Del Male vogliono cacciare l’olezzo

Cinque saggi pieni di energia divina

Cinque araldi della realtà cristallina

Il loro capo tiene il Palantir in mano

Non vogliono che Sauron arrechi danno

I colori contornato le loro vesti

I loro poteri sono manifesti

Il Bianco controlla la congrega

Il Grigio crede nel potere di chi si aggrega

Il Bruno controlla la forza della natura

I Blu si incamminano verso la desertica radura

Esseri puri

Ma non per questo, incapaci di pensieri impuri

Il Bianco vuole essere Multicolore

Ciò porterà solo dolore

Ma toccherà al Grigio sentire una scottante morte

Ma Eru lo farà tornare forte

Sono la guida di arda, sono gli Istari

Maiar incarnati, esseri straordinari

Il grande Mithrandir